Riunioni

Anno sociale 2013-2014

Governatore: Luigi Buffardi

"nulle dies sine linea"

Presidente: Sabatino Trombetta

I SOCI

 

Chi sono i lions  Diventare un lion   Il nostro lavoro  Lions in cifre

                                           

La nostra storia

LA FONDAZIONE

Nell’Estate dell’anno 1970 un piccolo uomo venuto dalla Liguria per dare la sua opera nei nuovi cantieri aperti in queste fertili terre della Campania rivolgeva, ad alcuni uomini che aveva avuto modo di incontrare sul lavoro, o nella Città di Pomigliano d’Arco ove risiedeva, domande con le quali cercava di capire quale fosse il desiderio di amicizia, di generosità, di solidarietà e di sincerità in queste persone. Questo piccolo uomo aveva dentro di sé queste qualità e sperava di trovare anche negli altri per formare una schiera di uomini dove l’amicizia regnasse sovrana.

Apparteneva alla famiglia dei Lions e per questo desiderava riunire un gruppo di persone generose atte a formare un nuovo Club.

La fondazione di un Club non era affatto facile. A Napoli esisteva un solo Club. In tutta la Campania solo nove.

Una volta individuate e scelte le persone idonee, il lion Canu ne chiedeva la disponibilità. Non tutte le risposte risultavano entusiastiche: a volte erano scettiche, a volte infastidite e solo la carica dinamica di Alfredo Canu riuscì a catalizzare attorno a sé il giusto interesse per lo scopo voluto. Comunque, una volta accettata l’iniziativa, quindici persone si misero al lavoro per cercare di capire cos’era il lionismo, per formare il proprio Statuto, per designare i propri primi rappresentanti incontrandosi periodicamente in un ristorante di Nola per tutto l’inverno 1970. Giunse infine il benestare del Club di Napoli.

Il territorio di pertinenza del Club comprendeva l’intera fascia vesuviana tra Napoli e Castellammare di Stabia e quella di Napoli Est fino a Nola compresa.

Il centro dell’Iniziativa fu Pomigliano d’Arco ed il Club ne prese il nome.

I soci fondatori, alcuni residenti, altri con prevalenti interessi di lavoro nella zona, furono i seguenti:

1) Geom. ANTONIO ALTOMONTE  -  Napoli

2) Dott. LUIGI BUFFARDI -  Napoli

3) Dott. ETTORE DI SIMONE - Napoli

4) P.I. GIUSEPPE FERRANDO - Genova

5) Ing. GIOVANNI GOBBO - Napoli

6) Dott. MASSIMO LEONE - Pomigliano d’Arco

7) Dott. MICHELE MANNA - Pomigliano d’Arco

8) Arch. CORRADO MENZIONE - Napoli

9) Dott. GIOVANNI PACCHIANO - Pomigliano d’Arco

10) Dott. CORRADO PERNA - S. Giorgio a Cremano

11) Dott. GIUSEPPE PERNA ” S. Giorgio a Cremano

12) Dott. GIUSEPPE PETRAROLI - Napoli

13) Avv. ANDREA PRANZATARO - Pomigliano d’Arco

14) Ing. GIOVANNI RICCIUTI - Napoli

15) Dott. MARIO SCALA - Torre Annunziata

L’atto di fondazione si realizzò il 10 febbraio 1971.

La cerimonia ufficiale, con la sponsorizzazione del LIONS CLUB DI NAPOLI - Presidente Luigi Cerza, ebbe luogo con la consegna della “Charter” il 25 aprile 1971 all’Hotel dei Congressi di Castellamare di Stabia.

Governatore del Distretto 108 Y Dr. Domenico De Caridi  consegnò la Carta al I° PRESIDENTE del nuovo Club di POMIGLIANO D’ARCO nella persona del Dott. Michele Manna ed a tutti i soci fondatori.

Con la Presidenza dell’Ing. Caiazzo nell’anno 1980, sponsor il nostro Club nasce il

LEO CLUB DI POMIGLIANO D’ARCO

formato da giovani dello stesso territorio di influenza del Lions Club che si costituisce il 26 febbraio 1980 grazie all’entusiasmo ed al paziente lavoro del Leo Advisor Dott. Luigi Buffardi.

La guida dei soci fondatori é affidata ad Antonino Manna, 1° Presidente.

I soci fondatori sono i seguenti:

Maresa Altomonte Antonella Manna

Fabiola Annecchiarico Antonino Manna

Maria Pia Annecchiarico Grazia Manna

Tina Bianco Stella Manna

Francesco De Nicolo Salvatore Mastellone

Enrico Franceschetti Giovanna Ricci

Raffaele Jandoli Fiorella Saini

Mimmo Iasevoli Loredana Saini

Aldo Longobardo

La cerimonia di consegna della “CHARTER” si è celebrata il 21 maggio 1980 nel corso di una bellissima serata presso l’Hotel Quardrifoglio.

Nell’ambito delle attività al “Servizio” del Lions Club International, il Leo Club di Pomigliano d’Arco si  muove costantemente in tre direzioni:

- l’attività operativa sul territorio

- la partecipazione attiva alla vita Distrettuale propria dei Leo Clubs

- la collaborazione con il Lions Club.

 

I traguardi del L.C. Pomigliano d’Arco 

Il Club è il N° 21275

nella nuova numerazione di Oak Brook

-È stato Omologato il 10.02.1971

-La prima Charter è stata consegnata il  25.04.1971

-Il Club Sponsor è stato il LC  Napoli Host

-E ’ Gemellato con il  LC Lanciano dal 20.05.2000

-E ’ Sponsor  del Lions Pin Trading Club MD108 Italy

-E ’ composto da 33 soci.

 

Il 1971 fu quindi l’anno della fondazione, fu un anno di entusiasmi e di grande tensione morale, i 15 charter members si strinsero attorno a Michele Manna, ideatore e primo Presidente dei Club, cementando la loro amicizia e costituendo il sodali­zio.

Degli iniziali 15 charter members abbiamo oggi il piacere di avere i lungimiranti consigli solo da parte di Luigi Buffardi.

Il Club negli anni ha sempre interpretato l’ “ORTODOSSIA”, intellettuale e di attaccamento alle regole ed agli scopi del Lionismo, per poter sempre godere delle emozioni e passioni, che ha consentito di sapere dove andare e cosa fare a prescindere dalle continue sollecitazioni della vita moderna che, troppo spesso, antepone gli egoismi ai coerenti  e  saggi comportamenti della persona.

Il territorio e la collettività di appartenenza sono stati e sono l’unico gioiello da salvaguardare e lo si è fatto professando e comunicando in ogni circostanza, con i comportamenti e le attività , gli scopi del Lionismo ai quali non si è mai smesso di essere ispirati.

Certo non tutti i momenti sono stati felici, ma la forza che risiede nel credere alla FILOSOFIA DELL’APPARTENENZA ci ha consentito di superarli e  ha dato al Club la forza di poter fare meglio l’after day (il giorno dopo).

-Tutti i soci di lungo corso hanno SERVITO da Presidenti del Club e Quattro sono stati anche “ ripetenti ” (Sibilio, Buffardi, Caiazzo e Trombetta);

Negli anni il Club ha espresso:

-un Presidente Internazionale 2009-2010 dei Lions Club Filatelici Multi-distrettuali (LISC) eletto nella Convention di Minneapolis del 2009 nella persona di Francesco Rinaldi; 

-un Direttore Internazionale 2005-2007 dei Lions Club Filatelici Multi-distrettuali (LISC) eletto alla Convention di Hong Kong del 2005 nella persona di Francesco Rinaldi;

-la creazione, in seno al Congresso Nazionale di Fiuggi in data 26 Maggio 2007,  del secondo Club Multi-distrettuale Europeo denominato LIONS PIN TRADING CLUB MD 108 ITALY fondato dal socio Francesco Rinaldi, approvato dal Multi-distretto 108Italy il 4 marzo 2007 ed ottenendo la relativa “CHARTER” da Oak Brook il 28 gennaio 2008;

-un Governatore nella persona di Luigi Buffardi e Vice Governatore nella persona di Mino Sibilio;

-due Presidenti di Circoscrizione nelle persone di Luigi Buffardi e di Francesco Rinaldi;

-un Coordinatore di formazione MERL nella persona di Luigi Buffardi;

-sei Delegati di zona nelle persone di Antonio Romano, Gianni De Simone, Luigi Buffardi, Vincenzo Iasevoli, Francesco Rinaldi e Marinella Varchetta;

-la creazione , il 26.2.1980, del Leo Club Pomigliano d’arco ad opera di Ciro Caiazzo;

-un LIONS GUIDA CERTIFICATO da Oak Brook il 27 aprile 2004 nella persona di Francesco Rinaldi;

-numerosi Delegati del Governatore, Presidenti e componenti di Comitati Distrettuali;

-Numerose Appretiation Awards da parte di Presidenti Internazionali, a Francesco Rinaldi ben cinque;

-Sette Melvin Jones Fellows nelle persone di Gianni Gobbo, Luigi Buffardi, Giovanni Pacchiano, Salvatore Tarallo e Francesco Rinaldi con tre.

Il Club, inoltre, ha ricevuto nel 1991 un  Appretiation Award da parte di Giuseppe Grimaldi per essere stato, il socio Francesco Rinaldi , determinante supporter della propria elezione a Presidente internazionale.

Infine in Club è titolare di una tenda oftalmica a Tundra in Bangladesh offerta dal Governatore  Armando Veneto ed intitolata, da parte del Presidente Internazionale Ruhit Metha, a “Giuseppe Rinaldi” che è stato socio del Leo Club di Pomigliano d’Arco.

Infine il Club è stato rappresentato dal socio Francesco Rinaldi per le votazioni conseguenti alle Convention di:Brisbane, Hong Kong, Phoenix, Seoul, Montreal, Philadelphia, Indianapolis, Detroit, Boston, Chicago, Minneapolis,

ai Forum europei di: Bruxelles , Limassol, Stoccarda, Cannes  e alle Conferenze del Mediterraneo di Lecce e Roma.

 

 

 

 

 

Lions Clubs International è l’organizzazione di club di servizio più grande al mondo con più di 1 milione 400 mila soci in circa 46 mila club distribuiti in oltre 200 paesi e aree geografiche di tutto il mondo.

Notizie da Lions Clubs International
Connect with Us Online
Twitter